SEZIONE COCCINELLE   COCCIjpg


Fondamentali sono lo spazio che deve permettere al bambino di muoversi, di gattonare in assoluta sicurezza e gli arredi che devono offrire sostegni a cui aggrapparsi per iniziare a muovere i primi passi.


ANGOLO DEL MORBIDO

Spazio arredato con tappeti e cuscini di varie dimensioni dove i bambini possono muoversi in assoluta sicurezza, accoccolarsi, sdraiarsi, giocare o guardare libri illustrati. La presenza di uno specchio a parete consente la scoperta dell'immagine di sé e dell'altro. Si tratta di un angolo che si presta anche ad attività di psicomotricità attraverso l'uso di forme modulari in gomma piuma (scaletta, scivolo, ponte).


ANGOLO DELLA MOTRICITÀ'

Sono presenti arredi funzionali ai bisogni dei bambini e finalizzati a conoscere ed esplorare l'ambiente circostante. Arredi come il mobile primi passi ricco di maniglie, sostegni e punti di appoggio permettono i primi movimenti in autonomia ed una tana del cucù dove poter sperimentare il gioco del scomparire/riapparire.


ANGOLO DELLA SCOPERTA

In questo spazio trovano posto in una grande cesta di vimini vari oggetti di diverso materiale e consistenza, facili da prendere in mano e che i bambini possono portare alla bocca senza correre nessun pericolo. Sono inoltre a disposizione dei bambini i primi giochi ad incastro per favorire la manualità, la coordinazione e la concentrazione.


Sono spazi molto flessibili in quanto crescono e si evolvono in base alle necessità e ai bisogni dei bambini piccoli che crescono.


Zone di condivisione per tutte le sezioni:

Ingresso, corridoio, bagno, sala da pranzo, stanza del sonno e area esterna.

GIARDINO

"Uno spazio all'aperto può offrire innumerevoli opportunità, non solo per il gioco o per le relazioni sociali, ma anche per un approfondimento delle forme viventi che nessun libro può insegnare".

Lo spazio esterno viene utilizzato per attività psicomotorie (il bambino si sente libero di correre, giocare, saltare e gridare), per il gioco simbolico, per le piccole e grandi esplorazioni ove il bambino può assistere alle continue trasformazioni della natura e per attività programmate dall'educatrice come ad esempio la raccolta delle foglie in autunno.