LA GIORNATA TIPO

La strutturazione della giornata del bambino al nido passa attraverso i momenti di cura, ovvero tutti quei momenti che si ripetono quotidianamente e che scandiscono in maniera regolare la giornata.

Scadendo il ritmo della giornata essi consentono l’acquisizione di abitudini regolari e ordinate assicurando a ciascun bambino condizioni di benessere e facilitano in lui l’acquisizione del senso del tempo e della continuità dell’esperienza.

E’ attraverso l’interpretazione dei gesti e delle azioni che il bambino trova il suo posto nel mondo delle relazioni ed apprende le regole, i ruoli e le pratiche che strutturano la realtà.

ACCOGLIENZA

Il bambino viene accolto dall’educatrice e dopo essere stato preparato dal genitore nella zona ingresso viene condotto in sezione. Al mattino tutti in bambini vengono accolti dalla stessa educatrice ed insieme indipendentemente dall’età.

 L’accoglienza è il momento più delicato per il bambino che si separa dal genitore, per tale ragione l’educatrice cerca di offrire comprensione e supporto alla diade genitore-bambino e a  contenere eventuali ansie ed angosce dettate dalla separazione.

Viene, inoltre, dedicato ad un breve scambio informativo tra il genitore e l’educatrice ( come ha trascorso la notte, se la colazione l’ha fatta ecc ….)

MERENDA 

E’ un momento particolarmente delicato e nessun bambino viene obbligato a mangiare o a finire ciò che ha nel piatto; è fondamentale rispettare i suoi tempi .

 I più grandi vanno a tavola autonomamente e mangiano da soli mentre i più piccolini vengono portati dalle educatrici ed imboccati dall’adulto che si siede frontalmente a loro.

GIOCO E ATTIVITA'

Gli spazi del nido vengono appositamente predisposti per permettere ad ogni singolo bambino di poter scegliere con cosa, con chi e quando giocare.

Le attività mirano a facilitare gli scambi comunicativi e gli scambi tra pari, vengono proposte attività che favoriscono la libera espressione, creatività e sviluppo delle capacità motorie, visive, tattili ecc …).

CAMBIO

Il cambio è un momento  di forte valenza affettiva in cui il bambino ha l’educatrice a sua completa disposizione.

PRANZO

L’educatrice si relaziona al bambino promuovendo l’autonomia e stabilendo momenti di dialogo in un clima sereno e familiare.

A seconda dell’età, i bambini vengono preparati per il pranzo ed invitati a tavola delle educatrici le quali  provvedono ad imboccare i più piccoli mentre i medi e i grandi, più autonomi , sperimentano da soli il pasto, vengono  invitati all’uso delle posate ma liberi di provare anche ad esplorare e a manipolare (nel limite del consentito).

Le educatrici sono sedute nel tavolo insieme ai bambini ed intervengono aiutando chi lo richiede o chi è in difficoltà.

I bambini più grandi vengono stimolati a portare negli appositi contenitori piatti e bicchieri al termine del pranzo.

RICONGIUNGIMENTO (uscita I° fascia oraria)

Una volta terminato il pranzo, lavato le manine e cambiati i vestiti sporchi i bambini che restano al nido fino al pomeriggio si preparano per andare a letto e accompagnati poi da un’educatrice nella stanza del sonno mentre gli altri attendono in sezione l’arrivo dei genitori.

L’educatrice comunica, nel momento del commiato, informazioni relative alla giornata trascorsa al nido.

SONNO

I bambini vengono accompagnati nella stanza del sonno, allestita con lettini di legno, brandine , lenzuoline, coperte ed eventuali oggetti transazionali ( ciuccio, peluche..). Ogni bambino ha il proprio posto e lo riconosce facilmente anche perché il lenzuolo viene portato da casa.

Le  educatrici curano questo momento  con una serie di gesti ed attenzioni che favoriscono il rilassamento ed il sonno : l’aiutare a togliere i calzini, il rimboccare le lenzuola, l’accarezzare, il ninnare, la vicinanza fisica.

Da questo momento della giornata in poi il gruppo diventa eterogeneo e l’educatrice non sempre è quella di riferimento ma è comunque ben conosciuta da tutti i bambini.  

RISVEGLIO

Il risveglio per alcuni avviene in modo spontaneo per altri è compito dell’educatrice svegliarli (con dolcezza)  ed accompagnarli in bagno per il cambio.

RICONGIUNGIMENTO (II fascia oraria)

I bambini attendono in sezione l’arrivo del genitore e l’educatrice comunica, nel momento del commiato, informazioni relative alla giornata trascorsa al nido.

MERENDA POMERIDIANA

Le educatrici accompagnano i bambini nella sala pranzo e distribuiscono la merenda.

Anche questo momento diventa l’occasione per l’interazione dei bambini fra loro e con le educatrici.

RICONGIUNGIMENTO ( III° uscita oraria)

In questa parte della giornata non è possibile svolgere nessuna attività strutturata, solitamente le educatrici propongono attività di gioco libero, momenti di lettura e di ascolto della musica.

L’educatrice comunica, nel momento del commiato, informazioni relative alla giornata trascorsa al nido.

ORARIO

DESCRIZIONE DELLA GIORNATA

7:30-9:00

ACCOGLIENZA DEI BAMBINI,

GIOCO LIBERO, LETTURE E COCCOLE

9:00-9:45

MERENDA

  9:45...

RIPOSO MATTUTINO PER I PIU’ PICCOLI

10:00 ….

IMPARARE GIOCANDO: ATTIVITA’ DI GRUPPO

CAMBIO COCCINELLE e GRILLI

11:00-11:45

PRANZO  COCCINELLE-GRILLI

12:00-13:15

PRANZO e CAMBIO

LIBELLULE

13:00-13:15

GIOCO E RILASSAMENTO

13:15-13:45

USCITA BAMBINI 1°FASCIA

13:15...

13:30...

RIPOSO POMERIDIANO

15:30-16:00

USCITA BAMBINI 2° FASCIA

16:30...

MERENDA E GIOCO

18:00-18.30

USCITA BAMBINI 3°  FASCIA